Come risolvere il russamento?

Come risolvere il russamento?

Secondo alla gravità del problema, sia esso un semplice russamento oppure le apnee notturne, può essere proposto l’impiego di un bite antirussamento. Questa soluzione evita facilmente una terapia chirurgica, che sebbene in alcuni casi sia poco invasiva, si tratta sempre di un intervento. Nelle forme lievi è sufficiente un approccio conservativo limitato al miglioramento della posizione in cui si giace e seguire una dieta specifica.

Nei casi più gravi in cui il russamento è sintomo di una sindrome delle apnee nel sonno (OSAS), se non si vuole ricorrere al trattamento chirurgico, la scelta è basata sull’impiego di dispositivi di ventilazione notturna (chiamati CPAP). Infatti chi è affetto da roncopatia può arrivare a sviluppare questa grave malattia, con il rischio di peggiorare e avere seri problemi di tipo cardiovascolare (infarto e ictus).

L’approccio terapeutico con l’impiego di un apparecchio dentale consente di correggere le anomalie fisiche del paziente (conformazione del cranio e posizione della mandibola), senza dovere agire chirurgicamente. Una soluzione che permette di ottenere eccellenti risultati terapeutici in poco tempo. È fondamentale non sottovalutare questo disturbo, limitandosi a considerarlo solo un fastidioso rumore notturno.

Support