Russare è pericoloso?

Russare è pericoloso?

Un rischio da non trascurare è la possibilità che il russamento sia solo un sintomo esteriore di un problema ben più grave, chiamato Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno (OSA). L’apnea ostruttiva avviene durante quando dormiamo, si presenta come una serie di interruzioni della respirazione, che singolarmente possono durare anche più di dieci secondi. Nei casi più gravi queste apnee si possono ripetere anche per centinaia di volte durante una notte.

Il disturbo è provocato dal restringimento, oppure nei casi più estremi da un vero collasso delle vie aeree superiori. La quantità di ossigeno nel sangue subisce una notevole variazione e il cuore è costretto a lavorare intensamente. Anche il ciclo normale del sonno ne viene alterato, quindi al mattino il paziente ha la sensazione di essersi riposato poco, sebbene trascorra un tempo sufficiente a letto.

L’apnea nel sonno, quando non viene adeguatamente curata, aumenta i rischi di ictus e infarto (ma anche di altri problemi medici).

Support